Come si lavano i pennelli senza rovinarli? Breve guida con i pennelli di @newchic

Buongiorno ragazze,
Anche oggi super attiva e pimpante per portarvi un argomento di cui volevo parlarvi da tempo e che secondo me è molto importante ma ahimè viene sottovalutato da tutti:
La pulizia dei pennelli, e bene si essi vanno lavati dopo ogni utilizzo e non quando diventano di un colore incomprensibile.
I pennelli trattengono polvere e ovviamente tutto lo sporco, quindi è davvero poco igienico spalmarsi sul viso sporco e microrganismi di ogni genere, e soprattutto pericoloso perché potrete andare incontro a infezioni soprattutto nella zona degli occhi.
Perciò, lavate con cura i vostri pennelli subito dopo averli utilizzati.
Ma prima di spiegarvi un metodo facile e veloce volevo parlarvi dei pennelli, se hai seguito il mio blog saprai che settimane e settimane fa ho pubblicato la mia wishlist del sito NEWCHIC, e bene i prodotti me li hanno inviati, mi sono arrivati, li ho testati e vi parlerò della mia esperienza.



Il primo set è composto da 4 pennelli viso e 3 per gli occhi. È stato amore a prima vista, come potete notare il pack è particolarissimo e mi è piaciuto sin da subito proprio per questo. La presa, nonostante la forma strana è molto molto buona, i pennelli sono comodi da tenere in mano e non danno alcun tipo di disagio.
Per quanto riguarda le setole, sono sintetiche ma assolutamente morbidissime, non  come quelle che sono talmente dure da 1. Rovinare le cialde di ombretti e 2.  Rendere fastidiosa l'applicazione perché danno l'idea quasi di pungere.
Perciò le setole sono morbide, l'applicazione risulta molto omogenea e la manualità di essi è super.
Per me sono promossi per qualsiasi cosa, anche semplice curiosità potrete trovarli qui (link cliccabile). 





Il secondo set è composto da 12 pennelli occhi. Qui troviamo un pack molto più semplice ma comunque d'effetto, il manico è in legno, anche essi hanno setole sintetiche ma allo stesso modo sono morbodi e comodi ad ogni utilizzo, i pennelli da sfumatura sono perfetti, ci sono altri più piccoli  per lavori di precisione che fanno bene il loro lavoro, sono rimasta davvero soddisfatta.
Potrete scegliere tra ben 5 colorazioni diverse (rosa, bianco, viola, nero, verde).
Trovate il link diretto qui.



Passiamo ora al metodo di pulizia che io  utilizzo e che mi sembra la più efficace.
Quello di cui avrete bisogno sarà un sapone solido di Marsiglia, dopo di che vi basterà spostarvi in bagno e dare via alla pulizia.
Il primo step é quello di bagnare il pennello con acqua tiepida e subito dopo strofinarlo direttamente sul sapone, che essendo bianco vi aiuterà a vedere quanto sporco spurga e perciò quando sarà lindo è pulito il vostro pennello. Sciacquate con cura sempre con acqua tiepida cercando di bagnare solo le setole e non tutto il pennello per evitare di rovinare il pack e soprattutto molte volte  l'acqua  calda scioglie la colla facendo sì che i pennelli si rompano, perciò fate attenzione.
Con questo metodo risparmierete tempo e vi basterà lasciare asciugare i pennelli al sole appoggiati ad un asciugamano, ah prima che mi dimentico al momento del lavaggio sul sapone cercate di strofinare il pennello seguendo le manovre con cui li utilizzate da asciutti (es. Pennello sfumatura : lo lavo seguendo manovre circolari).
Un'altro metodo invece è quello di utilizzare quegli aggeggi in silicone fatti apposta per lavare i pennelli, su cui basta versare sopra del sapone (preferibilmente sapone intimo delicato) e seguire le stesse indicazioni dette prima.


Spero che l'articolo vi sia stato utile, un bacio e alla prossima 

Post popolari in questo blog

Moda capelli 2017: Balayage

microdermal cosa sono, come si applicano, rischio di rigetto : la mia esperienza

ciglia finte, piegaciglia e mascara: La storia di come è nato tutto